Impianti dentali

L’inserimento di un impianto dentale diventa necessario nel momento in cui un dente si rompe in maniera irreparabile.

La sostituzione di uno o più denti è sempre un evento traumatico, che inevitabilmente provoca nel paziente numerosi pensieri, paure e domande, come ad esempio se è doloroso fare un impianto dentale? oppure quanto dura l’impianto di un dente? Quanto costa fare un impianto dentale?

Impianti dentali: cosa devi sapere

Iniziamo col dire che sostituire un dente non è mai una sensazione piacevole per il paziente, in quanto essendo un intervento chirurgico, può comunque provocare un po’ di fastidio e dolore, per quanto siano sensazioni estremamente soggettive.

Per eliminare qualsiasi tipo di fastidio dell’intervento, nello Studio dentistico del Dott. Doccisi utilizziamo solo impianti Bicon.

Grazie al loro design moderno e innovativo, i Bicon Implants, assicurano una chirurgia mini invasiva e permettono di essere utilizzati anche in casi limite con poco osso, evitando così interventi invasivi di ricostruzione ossea.

In genere la vita di un dente impiantato, mantenuto con una corretta igiene orale sia a casa, che dal dentista, può superare tranquillamente anche 30 anni, così da giustificare anche il costo del lavoro.

Vediamo un po’ come avviene l’implantologia dentale, quali tipi di impianti ci sono, quali possiamo mettere e quanto costano.

Impianti dentali Firenze

Come si fa l’impianto di un dente?

L’impianto di un dente è una vite in titanio nella quale all’apice vi è la ricostruzione della capsula dentale.

L’impianto dentale viene inserito al posto del dente originale quando questo, a causa di una frattura o di un patologia clinica, deve essere, per forza di cose, estratto.

L’intervento chirurgico consiste nell’inserire questa vite in titanio con una capsula dentale, avvitandola nell’osso mandiborale al posto della radice del dente.

Si tratta di un intervento non particolarmente complicato, però, come tutti gli interventi chirurgici può provare alcuni fastidi nella fase post-operatoria.

Quanto dura il dolore dopo un impianto dentale?

Non vi è un vero e proprio dolore a seguito di un impianto dentale, più che altro si possono presentare alcuni fastidi dovuti alla fase di guarigione, come il gonfiore e l’indolenzimento gengivale, che in genere durano solo qualche giorno.

Per la cura post-operatoria di un impianto dentale, il Dott. Doccisi consiglia il classico trattamento con antibiotici e antidolorifici, seguendo un alimentazione in cui vengono evitati cibi bollenti, acidi e molto duri per almeno il primo mese.

Quanti tipi di impianti dentali ci sono?

A seconda dei casi, ci sono diversi trattamenti per sostituire i denti originali che dobbiamo estrarre. Ci sono le protesi mobili, i ponti dentali e gli impianti dentali.

Le differenza principali tra un impianto e gli altri due è che la protesi mobile è removibile in qualsiasi momento e i ponti dentali vengono invece ancorati ai denti “buoni” che si trovano accanto a quelli che mancano. Un impianto dentale, invece come abbiamo già visto in precedenza, viene avvitato direttamente nell’osso mandibolare.

A tal proposito il Dott. Doccisi, nel suo studio utilizza quasi esclusivamente impianti SHORT® dell’azienda americana Bicon, in quanto permettono, in presenza di poco osso, di avvitare stabilmente il nuovo impianto senza bisogno di innesti ossei.

In più la tecnologia Bicon, che è altamente all’avanguardia, permette il posizionamento dell’impianto a 360°, permettendo così al dentista di utilizzare questi monconi in qualsiasi tipo di cavo orale.

Quanto costa un impianto dentale?

Il prezzo di un impianto dentale dipende da tanti fattori, dal caso clinico, dal tipo di impianto che viene installato e anche da quanti denti dovranno essere sostituiti.

Per questo motivo ci è difficile dare dei costi fissi, possiamo però azzardarci di dire che il costo di un impianto dentale può variare da poche migliaia di euro a decine di migliaia.

Se vuoi saperne di più sugli impianti dentali, chiedici subito informazioni o un preventivo gratuito.